Spazio Alpino

Lo Spazio Alpino è un luogo aperto dove si proiettano film, presentano libri, vengono allestite esposizioni temporanee, laboratori, conferenze ecc. Una ricca offerta culturale che si propone ogni anno nell’ambito del Laboratorio alpino e delle Dolomiti bene-UNESCO, un’iniziativa che vede capofila la SAT, tramite la sua Commissione cultura e biblioteca, assieme a: Provincia autonoma di Trento, Trento Film Festival, Fondazione Dolomiti UNESCO, MUSE-Museo delle scienze e TSM-STEP. Lo spazio è suddiviso in due aree, una con circa 60 posti a sedere, attrezzata per proiezioni (proiettore, telo, impianto di amplificazione, gestione luci a settore ecc.) e incontri pubblici; l'altra zona è destinata ad ospitare piccole esposizioni temporanee, che possono trovare spazio anche nell'atrio della Casa della SAT.

 

Calendario 2019 (per alcuni appuntamenti è indicato solo il mese, quando concordata definitivamente verrà indicata la data esatta)

 

ESPOSIZIONI TEMPORANEE (dal lunedì al venerdì, ore 9-13 e 14.30-18; venerdì pomeriggio chiuso)

“Fabio Stedile, a venticinque anni dalla scomparsa”, a cura di Erica Valenti, nell’atrio della Casa della SAT (7 ottobre-7 novembre);

“Storie di alta quota: esperienze e pratiche di salvaguardia e valorizzazione delle testimonianze della Grande Guerra”, in collaborazione con vari enti, nell’atrio della Casa della SAT (novembre).

 

CONFERENZE

"La sostenibilità come atteggiamento mentale: l'unicità delle Dolomiti di Brenta", a cura del prof. Annibale Salsa e di Paola Carini (socio sostenitore Fondazione Dolomiti UNESCO); 11 ottobre (ore 17.30).

 

CONVEGNI

"Storie di alta quota: esperienze e pratiche di salvaguardia e valorizzazione delle testimonianze della Grande Guerra", in collaborazione con vari enti, presso il Museo della Guerra a Rovereto (26 ottobre);

"Il Trentino, il CAI e la SAT: una storia lunga 100 anni con protagonista la montagna", ad Arco (30 novembre).

 

PRESENTAZIONE LIBRI

"Nella terra delle Dolomiti" (11 ottobre, ore 16.30);

"Valle della luce", di A. Gogna e M. Furlani (ottobre);

“Karl Felix Wolff, la Strada delle Dolomiti”, in collaborazione con l’Istituto culturale ladino (24 ottobre).